Archivi categoria: Tempo libero

Solstizio d’estate 2021: quando è e quale differenza con equinozio

Il solstizio d’estate è una ricorrenza che da inizio alla stagione più calda dell’anno. L’avvio di questo periodo è segnato da un momento ben specifico, ossia il raggiungimento della massima altezza possibile del sole nell’emisfero boreale.

Quando cade il solstizio d’estate 2021? Che cosa si verifica nel nostro emisfero in questa precisa data? Quale differenza tra solstizio ed equinozio?

Il significato

Il termine solstizio deriva dal latino solstitium, una parola composta formata da “sol“, ossia sole e “sistere“, ossia fermarsi. E’ proprio da questo momento, infatti, che il sole smette di salire (o scendere) rispetto all’Equatore.

Che cosa è il solstizio d’estate?

Il solstizio è rappresentato dal momento in cui il sole raggiunge il punto di declinazione massima o minimi durante il moto lungo l’ellittica. Questo significa che la ricorrenza in estate e in inverno indica rispettivamente il giorno più lungo e il giorno più corto dell’anno.

Nel corso dell’anno, questa ricorrenza si verifica solo due volte, una volta a giugno e una a dicembre. Il momento, tuttavia, tarda ogni anno di ben 6 ore rispetto all’anno precedente. E’ così che, ogni quattro anni in corrispondenza dell’arrivo dell’anno bisestile, i conteggi vengono riallineati, così da evitare l’eccessiva discrepanza delle stagioni con il calendario. Non c’è da stupirsi, quindi, se il solstizio d’estate può avvenire il 20 o il 21 giugno, mentre quello d’inverno può cadere il 21 o il 22 dicembre.

Quando è il solstizio d’estate?

Quest’anno l’inizio della stagione estiva si verificherà alle 5:31 del 21 giugno 2021. Questo specifico momento vede le proprie origini a livello astronomico.

Dall’istante in cui il Sole raggiunge la sua massima altezza nell’emisfero boreale, le giornate iniziano via via ad accorciarsi. Anche se solo di un minuto al giorno.

Cosa vuol dire solstizio ed equinozio?

Accade con molta frequenza che il termine solstizio ed equinozio vengano confusi. Eppure, queste due parole rappresentano due momenti molto diversi dell’anno.

In occasione di un equinozio, i raggi del sole cadono in modo perpendicolare rispetto all’asse di rotazione terrestre. Durante questa ricorrenza, la durata del giorno e della notte è la stessa.

In occasione del solstizio, invece, il sole raggiunge la sua minima o massima distanza rispetto alla sfera celeste.

Come si festeggia il solstizio nelle altre culture del mondo?

Il solstizio d’estate è una ricorrenza che veniva festeggiata nelle culture antiche già diversi millenni fa. Queste popolazioni, infatti, sapevano perfettamente che il sole attraversa il cielo e che il momento dell’alba e del tramonto si modificano con intervalli regolari durante il corso dell’anno.

Basti pensare al monumento di Stonehenge. O alle Sfingi e alle piramidi egiziane. In tutti questi casi, si tratta di costruzioni realizzate per celebrare questo momento.

Condividi:

Asian Film Festival 2021: dal 17 al 23 giugno a Roma

La 18sima edizione dell’Asian Film Festival 2021 è una manifestazione a cui gli appassionati del cinema orientale non possono assolutamente rinunciare.

L’evento viene organizzato grazie al Cineforum Robert Bresson e diretto dal maestro Antonio Termenini e raccoglie attorno a sé i momenti cult del cinema del Sol Levante. Ma quali sono gli appuntamenti in programma da non perdere?

Gli eventi in programma

Tra i paesi che saranno coinvolti quest’anno nella rassegna cinematografica troviamo Giappone, Corea del Sud, Cina, Filippine, Hong Kong, Taiwan, Indonesia, Malesia, Thailandia, Vietnam e Singapore. 

Il calendario di eventi inizia giovedì 17 giugno e terminerà mercoledì 23 giugno. La location che ospiterà gli incontri è la Farnese Arthouse di Roma, in piazza Campo de’ Fiori 56.

Le proiezioni quotidiane sono ben 4 e comprendono la visione di 28 film e 2 cortometraggi. Tra questi sarà possibile assistere a 5 anteprime internazionali, 6 anteprime europee e moltissime altre italiane. Questa iniziativa è volta per lo più a far conoscere al grande pubblico i registi emergenti più promettenti.

LEGGI ANCHE: Premio Strega 2021: i cinque finalisti

I film dal Giappone

Il film di apertura dell’Asian Film Festival 2021 proviene dal Giappone. Per l’occasione, è stato deciso di proiettare “Wife of a Spy”, una creazione di Kiyoshi Kurosawa. Questo film ha già vinto il Leone d’Argento in occasione dell’ultimo Festival del Cinema di Venezia.

Sempre provenienti dal Giappone possiamo trovare anche altre pellicole, come “Dancing Mary” di Sabu, “Red Post on Escher Street” di Sion Sono e “Under the Stars” di Tatsushi Ohmori.

LEGGI ANCHE: Merenda nell’Oliveta 2021: le date e gli appuntamenti in programma

Korean Day

La seconda edizione del Korean Day si tiene nella giornata di sabato 19 giugno. Si tratta di una giornata speciale dedicata in toto al cinema proveniente dalla Corea del Sud. Per l’occasione è possibile assistere alla proiezione di 4 film e 1 cortometraggio.

Questo evento è stato reso possibile grazie alla straordinaria collaborazione con l’istituto di Cultura Coreano di Roma. I visitatori potranno assistere alla visione di “The Woman Who Ran” di Hong Sang-soo, di “Our Joyful Summer Days”, di “Everglow” e di “Go Back” della regista indipendente Seo Eun-young.

Vietnam Day

Martedì 22 giugno è il Vietnam Day, un altro evento speciale inserito all’interno della rassegna Asian Film Festival 2021 e realizzato grazie alla collaborazione con l’Ambasciata del Vietnam in Italia.

Nel corso del pomeriggio e della serata verranno proiettati 4 lungometraggi in anteprima assoluta. Stiamo parlando di film del calibro di “Dad I’m Sorry” (ancora presente nei cinema in Vietnam), “Blood Moon Party” (il remake del noto film italiano “Perfetti sconosciuti”), di “Rom” e di “Home Sweet Home”.

Le proposte dalla Cina

Proposte molto interessanti inserite all’interno del programma dell’Asian Film Festival 2021 provengono anche dalla Cina. Alcuni dei lungometraggi in questione hanno la firma di registi esordienti, mentre altri sono nati dal genio di maestri noti a livello internazionale.

In programma sarà possibile vedere:

  • “The Waste Land”
  • “Sons of Happiness”
  • “Mosai Portrait”
  • “Grey Fish”

Da non perdere

Tra le pellicole da non perdere assolutamente, non possiamo che citare “Mekong 2030” che parla dello sviluppo sostenibile e dei cambiamenti climatici e “Genus Pan” del regista filippino Lav Diaz.

Da segnarsi anche la proiezione dell’anteprima europea di “Stoma”, film che può essere definito quasi autobiografico e che ha come protagonista il fotografo e regista Julian Lee scomparso di recente prematuramente.

Biglietti: prezzo e dove acquistarli?

Per partecipare ad una delle proiezioni in programma durante l’Asian Film Festival 2021, ti basterà acquistare i biglietti di ingresso, validi per una singola proiezione. Il prezzo intero è di 6 euro, mentre la versione ridotta è di 4 euro (destinata a studenti universitari e under65). C’è la possibilità di scegliere l’abbonamento.

L’acquisto può essere fatto in loco. In alternativa, il biglietto può essere acquistato online nel sito ufficiale della manifestazione.

Condividi:

Premio Strega 2021: i cinque finalisti

Questa sera, giovedì 10 giugno 2021 alle 18.30 si è tenuta la proclamazione della cinquina di finalisti della LXXV edizione del Premio Strega 2021.

L’evento si è tenuto presso il Teatro Romano di Benevento ed è stato presentato da un conduttore d’eccezione, Gigi Marzullo, con la regia di Renato Giordano. Per l’occasione è stato annunciato anche il vincitore del Premio Strega 2021 categoria Giovani.

LEGGI ANCHE: Dove posso comprare libri a poco prezzo?

I finalisti del Premio Strega 2021

Tra i 12 candidati a partecipare all’edizione 2021 del Premio Strega c’erano autori italiani di grande rispetto che hanno fatto conoscere al grande pubblico le loro ultime fatiche.

Ma, purtroppo, trattandosi di un concorso, nel podio dei finalisti sono arrivati solo coloro che sono riusciti ad ottenere un punteggio più alto.

“Due vite” di Emanuele Trevi

Il primo finalista di questa edizione del Premio Strega 2021 è Emanuele Trevi con la sua opera “Due vite” (Neri Pozza), che racconta con il suo linguaggio elegante e raffinato la storia di un trio composto da lui, Rocco Carbone e Pia Pera. Un momento autobiografico di grande sostanza e di emozione, che riprende le note di un “codice dell’amicizia” che oramai si sta perdendo.

Offerta
229 Recensioni
Due vite
  • Trevi, Emanuele (Author)

Ultimo aggiornamento 2021-06-12 / Link di affiliazione / Immagini da Amazon Product Advertising API

“Il pane perduto” di Edith Bruck

Il secondo posto se l’è aggiudicato Edith Bruck con il suo “Il pane perduto” (La Nave di Teseo). Grazie a questo straziante racconto, l’autrice parla con un linguaggio intenso della sua vita e racconta Auschwitz, il martirio fino alla salvezza. E poi quella lunga e difficile risalita.

Offerta
Il pane perduto
  • Bruck, Edith (Author)

Ultimo aggiornamento 2021-06-12 / Link di affiliazione / Immagini da Amazon Product Advertising API

“Borgo Sud” di Donatella di Pietrantonio

In terza posizione troviamo “Borgo Sud” (Einaudi) di Donatella di Pietrantonio, il sequel dello stupendo romanzo “Arminuta”(2017). Nelle sue pagine troviamo il rapporto non facile tra due sorelle molto diverse l’una dall’altra. E l’amore che le circonda in ogni sua forma, sia quello che si intravede nei momenti di felicità, che in quelli di rabbia, di incomprensione e di risentimento.

Offerta
Borgo Sud
  • Di Pietrantonio, Donatella (Author)

Ultimo aggiornamento 2021-06-12 / Link di affiliazione / Immagini da Amazon Product Advertising API

“L’acqua del lago non è mai dolce” di Giulia Caminito

Giulia Caminito si aggiudica il quarto posto con il suo “L’acqua del lago non è mai dolce” (Bompiani) con il suo stile originale. Le pagine si susseguono fino alla fine con un buon ritmo che difficilmente annoia. E’ la storia di Gaia, le cui vicende dolorose e deludenti delineano la situazione di molti adolescenti che annaspano nella routine di un piccolo paesino, tra senso di inadeguatezza e tradimenti.

Offerta
L'acqua del lago non è mai dolce
  • Caminito, Giulia (Author)

Ultimo aggiornamento 2021-06-12 / Link di affiliazione / Immagini da Amazon Product Advertising API

“Il libro delle case” di Andrea Bajani

Il quinto finalista è Andrea Bajani con il suo “Il libro delle case” (La Feltrinelli), un romanzo che vuole guardare al passato e alle case, come luoghi che racchiudono momenti felici o meno della nostra vita. Lo stile di scrittura si caratterizza per la sua originalità, ma è in grado di raccogliere intorno a poche parole, istanti di grande intensità.

Il libro delle case
  • Bajani, Andrea (Author)

Ultimo aggiornamento 2021-06-12 / Link di affiliazione / Immagini da Amazon Product Advertising API

Premio Strega Giovani: la vincitrice

La sezione Giovani del Premio Strega 2021 è stata vinta da Edith Bruck con il libro “Il Pane Perduto che per l’occasione dichiara “I ragazzi sono la mia forza, andrò avanti finché ho respiro”.

LEGGI ANCHE: Amazon Prime Reading: che cos’è e come funziona

Quando si terrà la votazione finale?

Per sapere chi si sarà aggiudicato il primo posto sul podio del concorso letterario italiano tra i più noti nel nostro paese, bisognerà attendere l’8 luglio. Nel frattempo, ovviamente, si iniziano già a fare i pronostici su chi sarà il vincitore tra i cinque finalisti dell’edizione di quest’anno.

Condividi:

Legoland Water Park Gardaland: apertura prevista per il 15 giugno

Dopo lunghi mesi di chiusura, finalmente il 15 giugno potranno riaprire anche i parchi divertimento. na delle novità  in programma per questo 2021 è l’inaugurazione di Legoland Water Park.

Il parco acquatico a tema mattoncini, aprirà  le porte al grande pubblico, proponendo delle attrazioni in grado di coinvolgere tutta la famiglia. Ma cosa dovremo aspettarci da questa inaugurazione?

Dove si trova Legoland in Italia?

Il Legoland Water Park è situato a Verona, sulle sponde del Lago di Garda e, più precisamente, alla località  Castelnuovo sul Garda. Si tratta del primo parco acquatico a tema Lego in Europa e il quinto al mondo. Ma, soprattutto, è il primo al mondo ad essere stato costruito all’interno di un parco di divertimenti che non è brandizzato Legoland.

Per arrivare, basterà  uscire dall’autostrada all’altezza di Sommacampagna o di Peschiera sul Garda e poi seguire le innumerevoli indicazioni stradali. I parchi si trovano ad una manciata di chilometri dal casello.

In alternativa, è possibile arrivare anche in treno, tenendo come riferimento la stazione di Peschiera del Garda. Una volta scesi, ci sarà  ad attendervi la navetta gratuita che vi porterà  direttamente al parco divertimenti.

Quanto costa il biglietto per Legoland?

L’accesso è possibile solo acquistando un biglietto combinato Gardaland Park e Legoland Water Park. Non è possibile, quindi, visitare unicamente l’attrazione acquatica. Non per il momento, almeno.

La soluzione più basica prevede 2 accessi a Gardaland Park e 1 a Legoland Water Park (il secondo è gratis) a 53 euro in promozione se si acquista il pacchetto online. In alternativa, acquistando il ticket in biglietteria di persona, l’importo intero è di 60 euro.

Acquistando i biglietti online, è possibile scegliere in anticipo la data di visita e prenotare con almeno due giorni di anticipo. Questo sistema consente di non fare fila in biglietteria all’arrivo. Ma anche di divertirsi a Gardaland nella data prefissata e di accedere al parco acquatico il giorno successivo.

Prenotazione in albergo

Considerato che il pacchetto di ingresso prevede la visita ai due parchi un giorno successivo all’altro, a meno che non abitiate nei pressi delle attrazioni, è bene prevedere un soggiorno in albergo.

Sebbene nella zona ce ne siano di diversi in grado di proporre diverse soluzioni, è bene valutare eventualmente la possibilità  di pernottare in uno dei due alberghi di Gardaland, che distano a meno di un chilometro dalle attrazioni.

Le attrazioni

Le attrazioni di Legoland Water Park sono 8, una diversa dall’altra, e consentono di coinvolgere le famiglie ma, soprattutto i bambini in diverse attività  ludiche. Dalla spiaggia dei pirati agli scivoli, dagli spazi dove fare le costruzioni con i mattoncini ai percorsi in mezzo all’acqua.

Potrai trovare:

  • Lego Miniland;
  • Lego River Adventure;
  • Beach Party
  • Duplo Splash
  • Jungle Adventure
  • Jungle Oasis
  • Pirate Bay
  • Lego Creation Island

Sconti e rimborsi

Tutti i bambini di altezza inferiore ad un metro possono accedere ai parchi gratuitamente. In qualsiasi data o periodo dell’anno.

In caso di maltempo o di eventuali blackout elettrici, non si potrà  richiedere il rimborso per il biglietto di ingresso al parco. Nel caso in cui dovessi avere qualche dubbio sul tempo, puoi sempre acquistare il biglietto online con data libera, in modo da avere più libertà  di movimento in base alle condizioni meteorologiche.

Condividi:

Akira Ifukube: chi è il protagonista del Doodle di oggi

Il protagonista del Doodle di Google di oggi è Akira Ifukube. Il compositore di origine giapponese avrebbe compiuto oggi 107 anni.

Ma chi è questo personaggio famoso? E perché il motore di ricerca ha deciso di commemorarlo? Ecco alcune curiosità sull’artista che, magari, non sapevi.

Chi è Akira Ifukube?

Akira Ifukube nacque nel 1914 nella regione di Hokkaido, in Giappone. E, più precisamente, nel paese di Kushiro. Sin da quando era piccolo dedicò moltissimo tempo allo studio della musica (soprattutto violino e shamisen). Ma poi, alla fine, ottenne una laurea in scienze forestali.

La sua prima composizione per orchestra fu realizzata nel 1935 e prese il nome di “Rapsodia in Giappone“. L’opera fu scritta durante il breve periodo in cui lavorò

come forestale, prima di abbandonare del tutto il suo impiego per dedicarsi alla musica.

LEGGI ANCHE: Chi è Grever, protagonista del Doodle di oggi?

Akira Ifukube e Godzilla

Fu nel 1947 che pubblicòla sua prima colonna sonora di un film. Ne seguirono ben 250 ad essa nel corso degli anni successivi.

Ma il successo al grande pubblico lo ottenne nel 1954, quando scrisse la colonna sonora del film Godzilla, il primo film che vedeva come protagonista una lucertolona gigante.

A questo compositore si deve anche l’invenzione del ruggito del mostro, diventata un momento cult di tutta la serie. E, probabilmente, un punto cardine da cui presero ispirazione moltissimi altri film e serie tv. Questo rumore fu realizzato sfregando le corde di un contrabbasso contro un guanto in pelle ricoperto di resina.

La carriera

La carriera di Akira Ifukube proseguì nel 1974, quando diventò insegnante presso il Tokyo College of Music. Nel corso dell’anno successivo fu nominato direttore dell’istituto.

Il suo prestigio aumentò nel 1987 quando ricevette la nomina di presidente del dipartimento di etnomusicologia dell’Università, che detenne fino all’8 febbraio 2006, quando morì all’età di 91 anni.

Condividi:

Merenda nell’Oliveta 2021: date e appuntamenti

A partire dal 21 maggio ha preso il via Merenda nell’Oliveta, un’iniziativa promossa dall’Associazione Nazionale Città  dell’Olio che prevede una serie di appuntamenti da non perdere.

Nel corso delle prossime settimane e, più precisamente, fino al 27 giugno, in 13 regioni italiane si svolgeranno corsi di assaggio, laboratori didattici, incontri con olivicoltori e lettura di poesie. Per non parlare degli appuntamenti di musica dal vivo da assaporare al tramonto, all’ombra degli ulivi.

L’iniziativa

La Merenda nell’Oliveta 2021 è un’iniziativa promossa dall’Associazione Nazionale Città dell’Olio con il patrocinio del Ministero delle Politiche agricole alimentari e forestali e del Ministero per i beni e le attività  culturali. E realizzate in collaborazione con la LILT.

L’obiettivo di questa rassegna di eventi è quello di promuovere le oltre 70 Città dell’Olio presenti in tutta Italia, attraverso eventi e appuntamenti culturali all’aperto. Rispettando ovviamente le normative anti Covid.

Si tratta di un ottimo modo per rilanciare il turismo nel nostro paese. Ma anche una splendida occasione per far conoscere agli appassionati di olio i bellissimi borghi italiani.

Gli eventi

Durante gli appuntamenti presenti nel ricco programma de Merenda nell’Oliveta 2021 si avrà  la possibilità  di scoprire (anche per la prima volta) di luoghi poco conosciuti ma ricchi di fascino. E riscoprire così, magari, il piacere di trascorrere del tempo insieme tra i filari o sotto le fronde di un maestoso ulivo secolare.

Oltre ad iniziative culturali dedicate agli appassionati dell’olio, sono previste anche passeggiate tra gli ulivi, visite ai frantoi e momenti di degustazione dell’olio extra vergine di oliva, uno dei capisaldi della cucina mediterranea.

Gli eventi sono organizzati per le famiglie. In molti casi, infatti, sono previsti momenti formativi dedicati ai bambini. Per scoprire nel dettaglio qual’è l’appuntamento più vicino a casa tua, puoi consultare il sito ufficiale della manifestazione.

Dove e quando

Scopri di seguito le date e le location, divise per regione, che fanno parte di Merenda nell’Oliveta 2021.

Toscana

  • 29/05 Castiglion Fiorentino (AR);
  • 02/06 Vicopisano (PI);
  • 05/06 Castel Del Piano (GR);
  • 06/06 Montepulciano (SI);
  • 06/06 Castellina in Chianti (SI);
  • 13/06-20/06-27/06 San Casciano in Val di Pesa (FI);
  • 20/06 Lucignano (AR);
  • 20/06 Barberino Tavernelle (FI);
  • 20/06-27/06 Sinalunga (SI);
  • 27/06 San Casciano dei Bagni (SI);
  • 27/06 Castelnuovo Berardenga (SI)

Liguria

  • 25/05 Sestri Levante (GE);
  • 31/05 Leivi (GE);
  • 12/06 Cervo Ligure (IM);
  • 12/06 Andora (SV);
  • 26/06 Pietrabruna (IM);
  • 27/06 Arnasco (SV);
  • 27/06 Pieve di Teco (IM)

Puglia

  • 29/05 Serracapriola (FG);
  • 13/06 Uggiano La Chiesa (LE);
  • 13/06 Fasano (BR);
  • 13/06 Sammichele di Bari (BA);
  • 17/06 San Severo (FG);
  • 18/06 Bitetto (BA);
  • 26/06 Biccari (FG);
  • 26/06 Mattinata (FG);
  • 26/06 Trinitapoli (BT);

Sardegna

  • 06/06 Sennori (SS);
  • 06/06 Cuglieri (OR);
  • 19/06 Serrenti (VS);
  • 20/06 Samatzai (CA);
  • 26/06 Gonnosfanadiga (VS);
  • 26/06 Sini (OR);
  • 26/06 Usini (SS);
  • 26/06 Ilbono (OG);

Basilicata

  • 22/05 Ruvo del Monte (PZ);
  • 05/06 Ripacandida (PZ);
  • 20/06 Matera (MT);
  • 20/06 Forenza (PZ);
  • 26/06 Rotondella (MT);
  • 27/06 Rapolla (PZ);
  • 27/06 Colobraro (MT);

Abruzzo

  • 05/06 Controguerra (TE);
  • 26/06 Moscufo (PE);
  • 26/06 Città Sant’Angelo (PE);
  • 27/06 Bucchianico (CH);
  • 27/06 Casoli (CH);
  • 27/06 Tocco di Casauria (PE);
  • 27/06 Rapino (CH)

Veneto

  • 23/05 Vittorio Veneto (TV);
  • 02/06 Maser (TV);
  • 20/06 Pove del Grappa (VI);
  • 27/06 Monfumo (TV);
  • 13/06 Asolo (TV)

Lazio

  • 30/05 San Vito Romano (RM);
  • 06/06 Sant’Elia Fiumerapido (FR);
  • 19/06 Selci (RI)

Emilia Romagna

  • 23/05 Castel San Pietro Terme (BO)

Calabria

  • 24/05 Tarsia (CS)

Umbria

  • 19/06 Trevi (PG);
  • 20/06 Campello sul Clitunno (PG);
  • 26/06 Arrotone (TR)

Lombardia

  • 13/06 Monte Isola (BS);
  • 27/06 Sulzano (BS)

Marche

  • 13/06 Castelplanio (AN);
  • 20/06 Falerone (FM);
  • 26/06 Maiolati Spontini (AN);
  • 27/06 Monte San Vito (AN)

Friuli Venezia Giulia

  • 19/06 Manzano (UD);
  • 21/06 Duino Aurisina (TS)

Condividi:

Bonus vacanze: come richiederlo?

Lo scorso anno il governo aveva istituito un voucher con l’obiettivo di far ripartire il settore del turismo. Tuttavia, sono stati davvero poche le persone che sono riuscite ad utilizzarlo.

E’ così che questo incentivo è stato prolungato anche per quest’anno. Il termine ultimo di validità di questo incentivo è il 30/06/2022, secondo le ultime novità volute fortemente dal Governo Draghi. Di seguito parleremo, quindi, del bonus vacanze: come richiederlo?

Chi ha diritto al bonus vacanze 2021

Questo incentivo può essere utilizzato innanzitutto da chi ne ha già fatto richiesta entro il 31 dicembre 2020, ma che non ha ancora avuto modo di utilizzarlo.

Se stai cercando di capire come richiedere il bonus vacanze 2021 è indispensabile in primis accertarti che il modello isee del tuo nucleo familiare di quest’anno non sia al di sopra dei 40.000 euro.

L’importo previsto cambia a seconda della formazione del nucleo familiare in questione:

  • 500 euro per un nucleo da 3 o + persone;
  • 300 euro per nucleo da 2 persone;
  • 150 euro per la singola persona

Come richiedere il bonus vacanze 2021?

Il bonus vacanze può essere richiesto solo ed esclusivamente in via digitale. Per procedere con la richiesta è indispensabile che almeno uno dei componenti del nucleo familiare abbia a sua disposizione l’identità digitale SPID o CIE 3.0 (Carta d’identità  Elettronica).

Una volta terminata la procedura e inserito l’importo che compare nell’attestazione Isee valida fino al 31/12/2021, ti arriverà  nello smartphone una mail di conferma con i dati da mostrare all’albergatore al momento della prenotazione del soggiorno e del pagamento della vacanza.

Come utilizzarlo

Prima di procedere con la prenotazione del soggiorno, è indispensabile sapere alcune informazioni molto utili per organizzare al meglio la vacanza senza avere sorprese dell’ultimo momento.

Innanzitutto questo voucher può essere utilizzato solo presso una struttura ricettiva italiana. Non è valido, quindi, se la tua idea di ferie è quella di andare oltre confine.

Il suo utilizzo può avvenire anche da un solo membro del nucleo familiare. Anche se si tratta di una persona diversa rispetto a quella che ha provveduto a fare richiesta.

E ancora:

  • la spesa può avvenire presso una o più strutture;
  • il voucher può essere utilizzato anche nelle agenzie di viaggio;
  • fruibile all’80% del valore come sconto immediato;
  • il restante 20% può essere scaricato come detrazione d’imposta

Non dimenticare che le strutture non sono obbligate ad accettare il bonus vacanze 2021. Prima di prenotare, quindi, ti consiglio di accertarti direttamente con l’albergatore per capire se aderisce o meno all’iniziativa.

Come richiedere il bonus vacanze con app IO

Passiamo ora a capire qualche dettaglio più tecnico. Ossia il bonus vacanze 2021 e come richiederlo con l’app IO sei capitato nel posto giusto.

Innanzitutto è indispensabile scaricare l’applicazione per iOS o Android nel proprio smartphone, quindi effettuare l’accesso con le proprie credenziali SPID o CIE 3.0. Poi è necessario attendere che i termini per inoltrare la domanda vengano riaperti (non ti stupire, quindi, se non riesci a completare la richiesta).

A questo punto, puoi accedere alla sezione Portafoglio e aggiungere un nuovo Bonus/sconto. Nella lista dei risultati, seleziona “Bonus Vacanze” e segui i passaggi utili per completare la domanda. Una volta completata la procedura otterrai un codice univoco associato al tuo codice fiscale, oltre ad un QR code identificativo della pratica, da esibire all’albergatore.

Foto di Nubia Navarro (nubikini) da Pexels

Condividi:

Lego LGBT: arrivano i personaggi senza genere. E una Drag Queen

A qualche giorni di distanza dalla celebrazione della Giornata mondiale contro l’omofobia, arriva un annuncio ufficiale da parte dell’azienda di mattoncini più famosa in circolazione. A partire dal primo giugno, infatti, verrà  lanciata nel mercato la collezione Lego LGBT Everyone is awesome. Ossia Ognuno è meraviglioso.

Celebrare la diversità dei fan di LEGO

E’ la prima volta in 72 anni di storia, che l’azienda di mattoncini più famosa al mondo decide di esporsi così platealmente sulla questione. E ha deciso di farlo rilasciando un vero e proprio set ufficiale Lego LGBT Pride.

L’idea di partenza che ha dato vita a questa collezione è nata dal vicepresidente del design di Lego, Matthew Ashton, che ha annunciato: “Volevo creare un modello che simboleggiasse l’inclusività e celebrasse tutti, indipendentemente da come si identificano o da chi amano”.

E poi ha aggiunto: “Ognuno è unico, e con un po’ più di amore, accettazione e comprensione nel mondo, possiamo tutti sentirci più liberi di essere i nostri veri fantastici sé! Questa collezione mostra che ci teniamo e che crediamo veramente che “Sono tutti fantastici!””.

La collezione

La collezione Lego LGBT si è ispirata alla bandiera del Pride e è caratterizzata dalla presenza di 11 personaggi del tutto monocromatici. Ad ognuno di essi è stata associata un’acconciatura unica e una delle tinte dell’arcobaleno.

Oltre ai colori dell’arcobaleno della bandiera identificativa del Pride, disegnata nel lontano 1978 da Gilbert Baker, la collezione si presenta con altre tre tonalità . Il celeste, il bianco e il rosa, che identificano l’orgoglio transgender. Accostate alla striscia nera e marrone che si sono aggiunte per la prima volta 2017 a Filadelfia durante il Pride, per celebrare la diversità  dei toni della pelle.

I personaggi

Una delle cose che più caratterizzano la collezione Lego LGBT è data dal fatta che in tutti i casi, a parte uno, non è stato assegnato un genere specifico ai personaggi. L’obiettivo di questa scelta è quello che le ogni singola figura debba esprimere la propria individualità , pur rimanendo ambigua.

L’unica eccezione è per una mini statuina di colore viola che si presenta con una parrucca molto simile ad un alveare e che il design Matthew Ashton ha deciso di creare così proprio per commemorare “tutte le favolose Drag Queen là fuori”.

Prezzo e dove acquistarlo

Secondo quanto riportato dall’azienda, la confezione verrà  messa in commercio a partire dal 1 giugno, al fine di celebrare l’inizio del mese del Pride LGBT. Il prezzo di listino è di $ 34,99, ma aspettiamo di vedere se si mantiene il medesimo anche per il mercato italiano.

photocredit: Nbc News

Condividi:

Pistoia Blues Festival 2021: le date e gli artisti (tutti italiani)

All’indomani delle nuove direttive impartite dal governo di Mario Draghi in merito al contenimento della pandemia, ecco che la Toscana rilancia un’iniziativa musicale che in molti stavamo aspettando.

Stiamo parlando del Pistoia Blues Festival 2021, una rassegna prevista in otto date, in ognuna delle quali si potrà assistere allo spettacolo di cantautori Made in Italy.

Storytellers, Suoni d’Autore

La rassegna musicale si aprirà con Storytellers – Suoni d’Autore, realizzata in collaborazione con il Comune di Pistoia e che verrà organizzata negli spazi di Piazza Duomo di Pistoia.

La manifestazione ha visto la propria origine ben 40 anni fa. E, anno dopo anno, ha sempre cercato di esplorare le differenti forme di linguaggio della musica italiana e di raccontare delle storie che fossero in grado di emozionare il pubblico.

Tra i concerti in programma sarà possibile anche quest’anno assistere alla presentazione di autori di musica rock, indie, soul, rap e mainstream. Diversi approcci generazionali, quindi, tutti sotto lo stesso cielo.

Il programma del Pistoia Blues Festival 2021

Per il momento le date degli appuntamenti fissate per il Pistoia Blues Festival 2021 sono otto con altrettanti artisti italiani che si contenderanno il palco nel mese di luglio. Per il momento la capienza prevista è di 1000 persone in piazza, tutti a sedere. Rimane l’obbligo di indossare la mascherina e mantenere il distanziamento di almeno un metro tra una persona e l’altra.

Non è da escludere, tuttavia, che se nelle prossime settimane dovessero arrivare altri allentamenti dal governo, le date del festival possano diventare di più di quelle previste al momento. E che si ospiti che si esibiranno sul palco aumentare.

Agli appuntamenti di luglio, seguiranno alcune date a settembre che saranno dedicate alla celebrazione più in senso stretto del genere blues. Tutti gli aggiornamenti della rassegna musicale, tuttavia, sono disponibili nel sito ufficiale del Pistoia Blues Festival.

Un menu anche quest’anno si presenta ricchissimo e vario, organizzato grazie alla dedizione e alla costanza di Giovanni Tafuro dell’associazione Blues, insieme al Comune di Pistoia e da Chianti Banca.

Le date dei concerti

Le date fissate dei concerti del Pistoia Blues Festival 2021 sono:

  • 8 luglio, Fulminacci
  • 9 luglio, Subsonica
  • 10 luglio, Motta
  • 11 luglio, Ghemon
  • 12 luglio, Francesco De Gregori
  • 13 luglio, Frah Quintale e Venerus
  • 14 luglio, Iosonouncane

Dove acquistare i biglietti?

Le prevendite per partecipare ai concerti saranno disponibili a partire dal 20 maggio attraverso i circuiti tradizionali firmati Ticketone e Ticketmaster.

No products found.

Condividi:

Before Pintus: dal 19 aprile su Prime Video

Angelo Pintus è ormai diventato un comico famosissimo in Italia. La sua comicità abbiamo imparato ad apprezzarla qualche anno fa a Colorado.

Ma negli ultimi anni il suo successo è stato incredibile. E dopo live tour e partecipazioni a programmi tv, ora torna nel piccolo schermo dal 19 aprile con Before Pintus.

La storia

Before Pintus è una sit-com nata con l’intento di raccontare la storia di Angelo Pintus, prima ancora che diventasse così famoso come comico nel nostro paese. Diciamo pure, quindi, che questo nuovo format è nato con lo scopo di rispondere alla domanda: “Com’è la vita di un famoso showman prima di ottenere il successo?”

Durante le puntate potremo vedere il celebre imitatore al Lele’s, il locale milanese dove ogni sera saliva sopra al palco per presentare i suoi 15 minuti di spettacolo.

Sono state molte le persone che lo hanno conosciuto prima del successo e che hanno visto questa sua attitudine a far ridere le persone. Ma per lui, sfondare nel grande pubblico, non è stato facile. Ecco, quindi, le tappe più salienti della sua vita, riviste ovviamente in fase comica.

LEGGI ANCHE: Netflix prezzi: abbonamento e catalogo

La serie

La serie è composta da 8 episodi che durano circa 35 minuti ciascuno. Le puntate saranno disponibili su Prime Video a partire dal 19 aprile.

Angelo Pintus ha dichiarato in una recente intervista a Tv Sorrisi e Canzoni che spera ci siano anche delle future stagioni. Ma, comunque, non supereranno mai le tre. Per il momento, però, vuole vedere cosa il pubblico ne pensa di questa.

Before Pintus: il trailer

Se sei curioso di scoprire in anteprima qualche scena della sit-com Before Pintus, eccoti accontentato. Di seguito puoi trovare alcune scene che lo stesso comico ha pubblicato nel suo profilo Instagram.

Chi è Angelo Pintus?

Angelo Pintus è nato a Trieste il 21 maggio 1975 ed ha iniziato a farsi conoscere al pubblico del piccolo schermo grazie alle sue partecipazioni a Colorado. Grande successo hanno ottenuto le sue imitazioni del calciatore Zlatan Ibrahimovic e dello chef Antonino Cannavacciuolo. Per non parlare poi del mitico Bruno Pizzul.

Qualche hanno fa ha iniziato a fare degli spettacoli live nelle piazze e nei teatri italiani, ma la richiesta del pubblico ̬ stata talmente tanta, che cՏ stato bisogno di raddoppiare le date.

In questi ultimi giorni lo abbiamo potuto vedere nel programma comico LOL – Chi ride è fuori, anch’esso disponibile su Prime Video che ha spopolato in tutta Italia.

Condividi: