Benessere

Come lavare i denti con il bicarbonato di sodio?

Come si lavano i denti con il bicarbonato di sodio? Con quale frequenza? Quali sono le controindicazioni? Come sbiancare i denti gialli?

Lavare i denti con il bicarbonato di sodio è uno di quei rimedi naturali che viene spesso utilizzare per sbiancare i denti. Ma è davvero efficace?

Ogni quanti giorni farlo e come applicare il bicarbonato? Scopriamo insieme di seguito se vale davvero la pena di seguire questo trattamento.

Come si lavano i denti con il bicarbonato?

Il bicarbonato di sodio fa parte di quella categoria di prodotti che sono in tutte le case, grazie agli incredibili utilizzi che se ne possono fare. Dalla pulizia delle superfici al lavaggio della frutta. Ma va benissimo anche per sbiancare il bucato sporco di macchie e unto.

Questo prodotto, tuttavia, può essere impiegato anche come alleato per il nostro sorriso. Per lavare i denti con il bicarbonato nel modo più corretto, ti basterà prendere un cucchiaino di polvere bianca e versarlo in un bicchiere con altrettanta acqua.

A questo punto, non ti rimane che mescolare i due ingredienti fino ad ottenere una crema piuttosto densa che dovrai applicare nello spazzolino. Spazzola accuratamente i denti, cercando di non dimenticare nemmeno i punti più difficili da raggiungere. Poi risciacqua la bocca con abbondante acqua.

LEGGI ANCHE: Maschera idratante viso fai da te: le ricette più efficaci

Quante volte posso lavare i denti con il bicarbonato?

Si possono lavare i denti con il bicarbonato, come se quest’ultimo fosse una sorta di dentifricio. Tuttavia, è bene fare attenzione alla frequenza del trattamento.

I medici consigliano di farlo una volta alla settimana. Non più spesso. Non bisogna dimenticare, infatti, che questo procedimento non è professionale. Chiedere l’intervento di un dentista per sbiancare i denti, infatti, ti permette di vedere risultati più efficaci e duraturi nel tempo.

LEGGI ANCHE: Come eliminare le occhiaie: 10 rimedi naturali

Ci sono controindicazioni?

Questa procedura può portare a controindicazioni, soprattutto se fatta con troppa frequenza. Il bicarbonato di sodio, infatti, toglie sì le macchie dai denti, ma rimuovendo il loro strato più superficiale.

Il rischio più elevato, di conseguenza, è quello di danneggiare lo smalto. Ma ci sono comunque pericoli da prendere in considerazione, come l’alterazione della flora batterica del nostro cavo orale, le gengive sanguinanti o un’infiammazione alla bocca.

Come sbiancare i denti gialli in modo naturale?

Se sei alla ricerca di qualche rimedio naturale per sbiancare i denti gialli, puoi ricorrere alle foglie di salvia, da strofinare nei denti non più di due volte alla settimana.

In alternativa, ci sono le mele che, grazie all’acido magico presente al loro interno, favoriscano l’azione sbiancante dei denti. Ma anche sedano, uva passa e carote possono contribuire alla causa perché contribuiscono ad aumentare la produzione di saliva, un autopulente naturale che evita la formazione della placca.

Foto di Karolina Grabowska da Pexels

Rispondi