fbpx

Il gel disinfettante prende fuoco?

In questi giorni tra gli immancabili nella nostra borsa, oltre a guanti monouso e mascherina, c’è anche le soluzioni idroalcoliche per l’igiene delle mani. Ma focalizziamoci per un attimo su quest’ultimo prodotto. E’ davvero sicuro lasciarle in macchina per diverse ore sotto il sole? Il gel disinfettante prende fuoco a causa delle alte temperature?

Nel corso delle ultime settimane sono circolate in rete molte foto che inquadravano le portiere della macchina bruciate dalla parte interna. Ad essere stati presi di mira come colpevoli dell’accaduto, sono state le soluzioni idroalcoliche per l’igiene quotidiana combinate alle alte temperature che raggiunge l’interno dell’abitacolo dopo una giornata sotto il sole.

A cercare di fare un po’ di chiarezza sulla effettiva pericolosità di questi prodotti è stato Reinaldo Bazito, docente presso l’Istituto di Chimica si Sao Paolo in Brasile. Il professore ha dichiarato:

Va bene lasciare piccole bottiglie in macchina, purché siano ben chiuse e lontane dalla luce solare diretta. Ora lasciare una bottiglia da 500ml o 1000ml sul cruscotto dell’auto alla luce diretta del sole non è una buona idea! Ma comunque non prende fuoco da sola!

Il gel disinfettante per le mani, infatti, contiene al suo interno una buona percentuale di alcol e, pertanto, può essere infiammabile. Tuttavia, è pressoché improbabile che riesca a prendere fuoco da solo se dimenticato sopra al cruscotto della macchina. Nonostante le alte temperature.

Non è possibile, quindi, che le soluzioni idroalcoliche siano soggette a fenomeni di autocombustione. Perché prendano fuoco, è indispensabile la presenza di una scintilla o, comunque, di una fonte di accensione. Come un accendino o la fiamma del gas. Perché le alte temperature possano far prendere fuoco da solo il gel igienizzante, è necessario che superino i 363 gradi.

Effetto lente di ingrandimento

Come abbiamo già anticipato nel paragrafo precedente, è necessario raggiungere una temperatura di 363 gradi prima che il gel disinfettante possa prendere fuoco da solo. E questa situazione è molto improbabile che si verifichi.

E come mai, allora, è scoppiato quell’incendio? A dare una possibile risposta all’accaduto è stato Guillaume Dama, professore di chimica dell’Università di Orleans. Il docente è anche ricercatore dell’Istituto del CNRS per combustione, energia aerotermica, reattività e ambiente e ha parlato dell’effetto lente di ingrandimento:

Se un paio di occhiali hanno avuto un effetto di lente di ingrandimento sulla bottiglia, allora alla fine potrebbe esserci un’autoaccensione. Ma sarebbe una circostanza molto sfortunata.

Davvero molto improbabile, quindi, che il gel disinfettante prenda fuoco da solo. Per evitare ogni tipo di evenienza, tuttavia, vi consigliamo di tenerlo riposto nel vano porta oggetti del veicolo. Soprattutto se la vettura rimane parcheggiata per molte ore sotto il sole.

Potrebbe interessarti anche:

Giulia

Neomamma web addicted, appassionata di libri, cucina e fotografia

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: